advert 1
advert 2
advert 3

Definizione delle professionalità iscritte nel Registro - sezione A


  • L'operatore Trasmuda® Bio-psico-spirituale

L’operatore Trasmuda® Bio-psico-spirituale è una figura professionale che abbraccia più prospettive e linguaggi unendo in sè medicina moderna e antichi saperi, tradotti in esperienze pratiche corporee, artistiche e spirituali, sapientemente strutturate in processi energetici secondo i criteri del metodo Trasmuda®.
SUO LINGUAGGIO PRINCIPALE È LA NUOVA DANZATERAPIA DEL METODO TRASMUDA® .
Egli si pone all’interno delle relazioni di aiuto come orientamento,sostegno, sviluppo evolutivo e spirituale a singoli individui o gruppi che presentino disagi di carattere emozionale, esistenziale, spirituale o derivanti dalla salute fisica.
L’operatore di Trasmuda® si occupa della cura del paziente individualmente, o collabora con altre figure professionali.
A seconda della formazione e della richiesta ricevuta, l’operatore di Trasmuda® si occupa della cura del paziente individualmente, o collabora con altre figure professionali. Ove, ad esempio, si tratti di disagi fisici anche gravi, il suo compito è quello di ripristinare l’armonia sul piano emotivo/psichico/spirituale e l’equilibrio organico/energetico per favorire la guarigione coadiuvando le altre cure.
Inoltre ricerca le cause profonde, esistenziali e karmiche della malattia, per prevenire le ricadute o il dislocamento dei sintomi su altre patologie.
Gli strumenti dell’operatore bio-psico-spirituale sono:

  • soprattutto non verbali: i linguaggi del corpo, dell’arte, dello spirito (musica, danza, disegno, meditazione, pratiche energetiche-spirituali-sciamaniche, mudra, divinazione), riuniti nella nuova danzaterapia metodo Trasmuda®
     
  • verbali: la forza e l’autenticità della parola che proviene dalla consapevolezza profonda

Tutto questo sempre in relazione alla formazione.
In ogni caso l’operatore Trasmuda® Bio-psico-spirituale:

Si pone al servizio del consultante con atteggiamento autenticamente acritico e centrato nel cuore, a gevolando la realizzazione di un setting accogliente, poichè l’Operatore Bio-Psico-Spirituale metodo Trasmuda® è consapevole dell’importanza dei pensieri e dei sentimenti, anche inespressi, che vanno a costituire il campo di energia all’interno del quale si creano la relazione e il processo di guarigione.
Osserva il disagio da un punto di vista esistenziale evolutivo e bio-psico-spirituale (i chakra, il sistema energetico e la PNEI PsicoNeuroEndocrinoImmunologia). Vede in ogni individuo un essere unico e irrepetibile che sta compiendo il suo cammino evolutivo e, in ogni crisi, una opportunità di cambiamento per avvicinarsi di più ai desideri profondi dell’anima.
Esplora l’inconscio personale, collettivo, primordiale, spirituale e karmico per rendere l’individuo più intero, integrando ombra e luce, e per recuperare le ricchezze inutilizzate e i talenti.
Affronta con questi strumenti e questa ampiezza di visione, disagi di carattere emozionale/esistenziale/spirituale del singolo e dei gruppi o la semplice voglia di ricerca e miglioramento del Sè.
Partecipa con altri professionisti alla cura delle malattie del corpo e dell’anima, sciogliendo le cause animiche e spirituali ad esse collegate.
Utilizza sempre consapevolmente gli strumenti del Metodo Trasmuda® e, restando fedele ai principi metodologici che rendono il metodo efficace, può integrare creativamente altri strumenti di cui eventualmente abbia competenza. Si pone sempre con assoluto rispetto dell’orientamento spirituale del cliente favorendo l’apertura di visioni più ampie che nascono spontanee attraverso il cambiamento energetico vibrazionale che il percorso di cura produce.
Allo stesso modo opera perchè la percezione razionale si colleghi alla dimensione dei chakra superiori, attivando la dimensione del Sè spirituale. Il Sè spirituale concorrerà alla guarigione in sinergia con le forze mentali e emozionali dell’Io che da sole sono considerate in questo approccio insufficienti al processo di cambiamento.
L’operatore con questo orientamento ha sperimentato in prima persona durante la sua formazione la forza della parola consapevole e la conoscenza del proprio mondo interiore l’apertura della dimensione spirituale e l’utilizzo degli stati differenziati di coscienza nel percorso di crescita.
Continuerà ad aggiornarsi culturalmente e ad approfondire le sue personali esperienze di meditazione,danze, arte, musica e terapie vibrazionali.
Sarà coadiuvato in questo anche dalla Formazione permanente alla quale si dovrà attenere.

Per maggiori informazioni riguardo alla formazione degli Operatori bio-psico-spirituali, puoi leggere la pagina dedicata alla scuola.

Il Tutor

Il Tutor è una figura professionale che, dopo il diploma di Operatore Trasmuda® Bio-Psico-Spirituale, ha proseguito la sua formazione con i corsi appositi emanati dall’Associazione Trasmuda e Dintorni, e può dimostrare che sta svolgendo l’attività per cui si è diplomato, ottempera alla formazione e alle supervisioni.
Si è preparato così a svolgere il ruolo di Accompagnamento e Sostegno degli allievi in formazione nei corsi istituiti per conseguire il suo stesso Diploma o titoli inferiori.
Durante la formazione degli allievi, i Tutor fungono da sportello di ascolto formale (tramite i colloqui) e informale (durante i seminari).
D’accordo con la Direzione della Scuola, possono tenere incontri di counseling con gli allievi se questa è la loro formazione.
Conducono laboratori di revisione degli elaborati mensili richiesti dalla scuola agli allievi.
Organizzano laboratori e gruppi di studio e di recupero su richiesta degli allievi o dei docenti.
Redigono regolarmente relazioni scritte sulle attività sopra citate e una volta al mese, sulla situazione generale del gruppo in formazione, che trasmettono alla Direzione della Scuola e al Direttivo dell’Associazione.
Possono svolgere previo accordo con la Direzione, in occasioni speciali, supervisioni sul tirocinio degli allievi.

La formazione per diventare TUTOR

Il percorso per diventare Tutor è in primo luogo una formazione esperienziale sul campo. Essi infatti son tenuti a frequentare - gratuitamente - per la seconda volta il ciclo di formazione della scuola. Partecipano a tutti i laboratori tenuti dai docenti e svolgono sotto supervisione i ruoli sopra descritti.
In base alle carenze evidenziate, la creatrice del metodo, dopo la prima metà del percorso, stabilirà il numero di incontri individuali e di gruppo a pagamento 8non più di 3 individuali 3 di gruppo all'anno), gli elaborati da preparare e i temi da approfondire prima dell’esame finale.

L’esame finale

Comprende una serie di quiz su tutte le materie della formazione, un’esperienza pratica che dimostri la conoscenza approfondita del metodo Trasmuda® e dell’approccio bio-psico-spirituale e infine la stesura di un Progetto Terapeutico secondo gli orientamenti bio-psico-spirituali su un caso proposto.


Il Supervisore

All’interno del Registro sono previsti due livelli di supervisore:
A) Supervisore Professionale, che supervisiona ogni tipo di attività professionale dell’Operatore Trasmuda® Bio-Psico-Spirituale, già diplomato.
È un professionista iscritto al Registro dell’Associazione Trasmuda® e Dintorni da almeno 6 anni, che dimostra di avere svolto in quegli anni,in modo continuativo, le attività inerenti all’Albo in diversi ambiti clinici o educativi o sociali.
È in regola con la Formazione permanente e si è sottoposto a sua volta ad almeno tre supervisioni ogni anno.
Parteciperà a un weekend di formazione apposito a pagamento e dovrà superare un esame a quiz multiplo su temi inerenti a varie aree cliniche e supervisionare in sede di esame un caso già sviluppato che gli verrà proposto.
B) Supervisore di Tirocinio, che supervisiona le esperienze degli allievi in tirocinio durante la loro formazione.
È un professionista iscritto al Registro degli Operatori Trasmuda® Bio-Psico-Spirituali da almeno 4 anni, che dimostra di avere svolto in quei 4 anni in modo continuativo le attività inerenti all’Albo.
È in regola con la formazione permanente e le supervisioni richieste dal registro.
Egli potrà supervisionare gli allievi solo negli ambiti clinici ove ha già esperienza.
Eccezionalmente, su decisione esclusiva della Direzione, anche un Tutor può svolgere attività di supervisore di Tirocinio.
Il Supervisore di tirocinio parteciperà a una giornata di formazione e dovrà superare un esame a quiz multiplo su temi inerenti agli ambiti clinici ove verrà abilitato.

Il Didatta

Il Didatta è un professionista iscritto al Registro degli Operatori Trasmuda® Bio-Psico-Spirituali da almeno 7 anni durante i quali dimostra di avere svolto in modo continuativo le attività inerenti all’Albo.
È in regola con la formazione permanente e le supervisioni richieste dal registro.
Ha già conseguito i titoli di Tutor e di Supervisore.
Può insegnare le materie inerenti al Metodo Trasmuda® all’interno di Corsi di Formazione. L’attività di docenza del Metodo Trasmuda® si svolgerà sempre all’interno di corsi riconosciuti dalla sua creatrice ed è sempre subordinata al rispetto delle regole descritte nel contratto di licenza d’uso del Marchio e del Metodo.
Il didatta può, previo accordo scritto con la creatrice del Metodo Trasmuda® e sotto la sua direzione, aprire e coordinare una Scuola.

Il Direttore di Scuola

Il direttore di scuola è un professionista iscritto al Registro degli Operatori Trasmuda® Bio-Psico-Spirituali da almeno 10 anni durate i quali può dimostrare di avere svolto in modo continuativo le attività inerenti al'Albo
È in regola con la formazione permanente e le supervisioni richieste dal registro.
Egli è già Tutor, Supervisore e Didatta.
Può dirigere e creare una scuola di formazione secondo l’Orientamento bio-psico-spirituale Metodo Trasmuda® solo su approvazione scritta della creatrice del Metodo che ne ne supervisionerà sempre la qualità, concordandone il luogo, i programmi e unifromando gli aspetti economici alle altre Scuole di Trasmuda®.

© 2010 tutti i diritti riservati
Ultimo aggiornamento Sabato 05 Gennaio 2013 10:24